Anchor Text strategy: SEO e backlink

Anchor Text strategy: SEO e backlink

La scelta, o meglio la composizione, degli anchor text rimane ancora oggi uno degli aspetti più importanti nell’attività di link building. Ciò perché il motore di ricerca si serve degli anchor text per associare un topic alla pagina linkata.

Per fare un esempio, se inserisco un link in un post con anchor text “migliore racchetta da tennis”, sto suggerendo all’algoritmo del motore di ricerca che, a mio avviso, quella pagina risponde adeguatamente a quella specifica query.

Se si servono in molti dello stesso “testo ancora” per quella pagina, il segnale che Google riceve sul fatto che dovrebbe posizionare efficacemente quella pagina per la keyword “migliore racchetta da tennis” è molto forte.

Nel post Penguin inoltre, la composizione degli anchor text serve a Google anche per identificare profili di backlink spam e artificiali. Il sistema applicato è piuttosto semplice. Se un sito web su 50 backlink che riceve, più della metà provengono da anchor text “migliore racchetta da tennis”, è chiaro ci si trova di fronte a un tentativo di manipolazione dei risultati di ricerca.

Il motore di ricerca di Mountain View dispone di un apposito “spam team” con il compito di tenere “pulite” le serp. Ma se il profilo di backlink che ci si è costruiti artificialmente è parecchio grossolano (come nell’esempio sopra), non è necessario nemmeno scomodare un quality rater (l’algoritmo riesce già da sé a individuare pattern spam particolarmente marcati).

Bisogna sottolineare che non esiste una guida assoluta nella scelta della composizione degli anchor text. Nella SEO la parola d’ordine è dipende. Vi sono alcune serp che tendono ad essere meno virtuose, dove se tutti sono cattivi, nessuno è cattivo. Per questo, al momento di costruirsi un profilo di backlink, bisogna sempre studiarsi serp e competitors di riferimento.

Le indicazioni in questo post sono più una traccia per cogliere la logica su cui bisognerebbe muoversi, in linea di massima, nella scelta degli anchor text. Per questa mini guida sono in parte debitore a due eccellenti contenuti: il primo pubblicato su Gotchseo, il secondo su Ahrefs.

Categorie di Anchor Text

Per poter definire una guida generale su come comporre un profilo di anchor text che appaia il meno artificiale possibile, occorre prima categorizzare le tipologie di ancore che esistono. Per semplificazione ne definiamo di sei tipi. Per agevolare la comprensione, diciamo che la mia attività si chiama SEO Holmes, è raggiungibile all’indirizzo www.seoholmes.it e mi voglio posizionare per la parola chiave “realizzazione siti web”.

  • Anchor di Brand: in questo caso il testo ancora, altro non è che il nome del proprio brand (nell’esempio in questione dunque “SEO Holmes”).
  • Naked Url: qui invece il link viene ancorato all’indirizzo specifico del sito web (www.seoholmes.it, https://seoholmes.it, seoholmes.it).
  • Anchor Generica: si tratta di una o più espressioni generiche, magari delle semplici call to action (ad esempio, clicca qui, scopri di più, vai al sito, ecc).
  • Exact Match Anchor: il testo di ancoraggio corrisponde alla parola chiave che ci interessa (nel nostro esempio “realizzazione siti web”).
  • Partial Match Anchor: l’anchor text contiene la parola chiave che ci interessa, associata però ad altri elementi (“realizzazione siti web a prezzi economici”).
  • LSI Anchor: acronimo di Latent Semantic Indexing. Il testo di ancoraggio è una parola chiave correlata oppure un sinonimo di quella che ci interessa (nel caso specifico, ad esempio, “creazione siti internet”).

Percentuali nell’utilizzo degli Anchor Text

Ora che abbiamo definito a grandi linee come si possono differenziare gli anchor text utilizzati per inserire un link, vediamo quella che da più parti viene individuata come una generica “cartina”, su come orientarsi nell’impostare le percentuali di anchor text in un profilo di backlink.

Ribadisco che resta un’indicazione di massima, più che una legge scientifica. Dunque utile soprattutto a coglierne la logica nell’approccio.

  • Brand: intorno al 70%
  • Naked: intorno al 20%
  • Generic: intorno al 5%
  • LSI e Partial: intorno al 4-5%
  • Exact: intorno all’1% (sono le ancore più efficaci, ma anche le più pericolose di essere tacciate come spammose).

Percentuali anchor text

Se vuoi aggiungere ulteriori considerazioni, o esperienze concrete in fatto di anchor text e link bulding, commenta il post o contattami!

Sommario
Anchor Text strategy: SEO e backlink
Titolo
Anchor Text strategy: SEO e backlink
Descrizione
Linee guida da utilizzare nella scelta degli anchor text, per un profilo di backlink che appaia più "naturale" possibile
Autore
Pubblicato da
SEO Holmes
Logo
Condividi il Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *